Business Company
YOUR COMPANY SLOGAN HERE
Servizio offerto da:
STUDIO TECNICO BRIDGE
P.iva: 04213270962
C.F.:CTTNNN55D08B666J
app google play
Link Utili:
Contatti
Cookie policy
Privacy Policy
Privacy e Condizioni
Scarica l'app per android:
Tel: 0941.91.21.95
Email: catasto@studiobridge.it
RETEVISURE -  APPROFONDIMENTI
         28 Settembre 2019            di Isabella Contrusceri

Alcuni tipi di documento sono disponibili presso le fonti ufficiali ad un costo inferiore, come ad esempio recandosi direttamente presso gli uffici catastali di competenza.

Quando si parla di anagrafica condominiale

Il servizio anagrafica di Retevisure

Capita spesso che l’amministratore di condominio, in caso di inerzia dei condomini nella comunicazioni dei dati obbligatori debba agire autonomamente, attivandosi al fine di reperire la documentazione e di seguito ne dovra' addebitare il costo esclusivamente ai condomini inadempienti.
Tale procedura di recupero dati parziali e/o totali, riguardanti le unita' immobiliari, risulta a volte per dispendioso, lento e non sempre semplice, motivo per cui nasce il servizio di Retevisure
Anagrafica condominiale, in grado di fornire, all'amministratore, tutti i dati richiesti per l'anagrafica,in brevissimo tempo ovvero:

- Dati anagrafici completi (nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale)
- Dati catastali dell'unità (foglio, particella , subalterno, categoria, piano)
- Dati relativi al diritto di proprietà o godimento (tipologia di diritto e relativa quota)

Il costo per l'anagrafica di ogni singola unita' e' di solo € 1,00 iva ed oneri inclusi ad unita' immobiliare (subalterno) e varia a seconda del numero di unita' immobiliari (subalterni) componenti una determinata particella.

Con pochi euro infatti e' possibile risolvere facilmente la problematica relativa al difficile recupero dei dati anagrafici dei soggetti, evitando cosi' di perdere del tempo contattando i singoli condomini, alla ricerca dei dati necessari al completamento del documento.
Secondo l’articolo 6 della legge 220 dell’11 dicembre del 2012 l'amministratore di condominio è tenuto a custodire il registro di anagrafica condominiale, ovvero un documento contenente le generalita' di tutti i proprietari e/o titolari di diritti reali, personali o di godimento delel singole unita' immobiliari del condominio.
Per ogni unità immobiliare deve inoltre essere inseriti gli identificativi catastali quali: foglio, particella e subalterno.

Il nuovo articolo 1130 n°6 del Codice Civile impone al mandatario dei condomini di :“curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonche' ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza delle parti comuni dell'edificio.Ogni variazione dei dati deve essere comunicata all’amministratore in forma scritta entro sessanta giorni. L’amministratore, in caso di inerzia, mancanza o incompletezza delle comunicazioni, richiede con lettera raccomandata le informazioni necessarie alla tenuta del registro di anagrafe. Decorsi trenta giorni, in caso di omessa o incompleta risposta, l’amministratore acquisisce le informazioni necessarie, addebitandone il costo ai responsabili”

I condomini sono quindi tenuti inoltre a comunicare all’amministratore ogni variazione che intervenga nella proprietà, nei diritti reali di godimento (come in casi di locazione o riunione di usufrutto) e ovviamente variazioni che riguardano i relativi dati catastali. La comunicazione di variazione deve essere inviata all’amministratore entro  i 60 giorni dalla modifica come indicato precedentemente.

L’articolo 1129, comma 2,
del codice civile sancisce l'obbligo, da parte dell'amministratore, di indicare ove sono tenuti i registri contabili del condominio, compreso il registro di anagrafica condominiale.L'amministratore non può in alcun modo  vietare la consultazione e l'eventuale estrazione di copie ai condomini. Qualora cio' avvenisse, può essere revocato dal suo incarico  in quanto tale comportamento, rappresenterebbe una grave irregolarita' nei confronti del suo mandato.
anagrafica
ALTRI ARTICOLI:
Visure ipotecarie - Come si leggono?
Terreni in "Ente urbano"- Scopriamo il significato
SERVIZI RETEVISURE:
SEGUICI SU :
Come conoscere il valore di un immobile?
inTOPIC.it